gallery/wts logo 2016 small

IL CIBO CRESCE PER TERRA DA DOVE PROVIENE ANCHE L'ACQUA

PROGETTO FRUTTALIA

Alimentazione naturale curativa

di Salvatore Paladino

CALCOLI RENALI E VESCICALI
 Coda cavallina, semi cupi caldi.
 Sorseggiare contemporaneamente la stessa tisana calda e trattenere l’urina per poi farla scorrere sotto pressione.
 Tre bagni genitali al giorno e dieta a base di arance e frutta di stagione.
 Decotto di prugne – olio e succo di limone da bere la sera.
 Calcoli biliari: azuki

 

DIURETICI
 achillea millefoglie – aglio – agrimonia – alchemilla – anice verde – bardana – betulla – biancospino – borraggine – ciliegio – erica – ginestra – gramigna – granturco – melo – prugno – ravanello – regina dei prati – ribes – ribes nero – rosa canina – rosa rossa – borraggine (fiori) – gramigna (radici) – barba di granturco – equiseto –
Limone: succo di 3 limoni ogni giorno, scioglie i calcoli di acido urico del rene.
 Pomodoro: succo fresco
 Mirtillo: infuso, una manciata in un litro, 4-5 tazze

 

CALCOLI RENALI
 Tarassaco: succo di foglie e radici (pressate), addolcire; A cucchiaini, 20 – 30 grammi al giorno.
 Cipolla cotta con acqua e salvia – applicata come cataplasma sui reni irritati o pervasi da calcoli. Li purifica immediatamente.                        
ASCITE
Raccolta di siero sanguigno per rallentata circolazione. Diuretici.
 Piante usate: anguria e melone, asparago, olmaria, cipolle, ginestra dei carbonai, sambuco, carciofo, limone, parietaria.

 

Terapia: 
 - Anguria e melone: succo a discrezione.
 - Asparago: turioni mangiati cotti.
- Olmaria: sommità fiorite in infuso: una manciata in un litro d’acqua; 3-4 tazzine.
- Ginestra dei carbonai: Infuso: grammi 25 di fiori in 1 litro d’acqua; 2-4 tazze al giorno. Utilizzare solo i fiori appena sbocciati
- Cipolla: decotto: grammi 180 di cipolla bollita in un litro d’acqua.
- Sambuco: decotto: far bollire fino a ridurre alla metà due pugni di corteccia per litro d’acqua. Le dosi vanno regolate secondo le necessità e i risultati ottenuti.
- Carciofo: succo spremuto gr. 30-120. Decotto: una manciata di foglie in 1 litro d’acqua e ridurre fino a 2/3, poi colare. Tre bicchieri al giorno prima dei pasti.
- Limone: succo di limone: aumentare progressivamente da ½ a 10-12 limoni al giorno, diminuire progressivamente ed estendere la cura durante 4-5 settimane e continuare a 1-2 limoni al giorno.
- Parietaria: bollire in 1 litro d’acqua o di vino bianco per 10 minuti, 30 grammi di parietaria; aggiungere scorze di limone e miele. Quattro tazze al giorno.                        
Per chi soffre di problemi alla prostata: 
Come per la prostata anche tantissime malattie sono causate dalla stitichezza. Questa malattia si presenta oltre i 50 anni. Ma se i giovani si ammalano di blenorragia non bene curata allora è un guaio.
 La prostata è una ghiandola spugnosa che circonda il collo della vescica e quando si infiamma si gonfia per conseguente congestione trattata dalla medicina allopatica da acuta diventa cronica ammalando vescica e reni e può avvenire anche la morte per ritenzione d’urina. I medici non conoscono alcun metodo naturale e li torturano con sonde che aumentano la infiammazione e aggravano il male. Quindi la medicina allopatica non riesce a curare una semplice prostatite che con il digiuno alla Paladino e con applicazione di argilla si disinfiammerebbe nel giro di 15 giorni ottenendo la completa guarigione. Usate fieno greco, coda cavallina e in questo periodo di pioggia c’è pure L’ORTICA.

 

CORRETTO ASSORBIMENTO DEI NUTRIENTI

Alcuni PUFAs (acidi grassi mono e poliinsaturi/MUFAs e PUFAs) della famiglia degli omega-6 e degli omega-3 sono considerati essenziali, non essendo l'organismo in grado di produrli autonomamente, e vanno assunti obbligatoriamente con la dieta. Mentre gli omega-6 sono ampiamente diffusi in natura, attenzione va riposta nella scelta di cibi a buon contenuto di acidi grassi omega-3.

I cibi che forniscono acidi grassi omega-3 si trovano nel Gruppo dei Legumi e Frutta secca e nel gruppo dei Grassi.

CALCIO

ACIDI GRASSI

Il CALCIO è presente nei cibi vegetali in quantità variabile, per questo è importante fare attenzione ad assumere tutti i giorni cibi che costituiscono buone fonti di calcio vegetale, e dai quali il calcio risulta inoltre ben assimilabile (verdura a foglia, crucifere, legumi, frutta secca e seccata, yougurt di soia ecc...).

La VITAMINA D è scarsa in tutti i tipi di dieta, a meno di non mangiare cibi fortificati. Molte marche di cereali per la colazione e di latte di soia o di riso sono addizionate con vitamina D. Comunque, l'organismo è in grado di produrre vitamina D quando la pelle è esposta al sole (alla nostra latitudine è sufficiente l'esposizione di volto e le mani, per 20-30 minuti per 2-3 volte alla settimana).

Un 'altra precisazione và fatta sul FERRO.
Prima di tutto è importante sapere che per un buon assorbimento del ferro, è un ottima cosa abbinarlo alla VITAMINA C, per esempio accompagnando il pasto con acqua e limone o, una spremuta di arancia; va anche bene del pomodoro, peperoni, qualsiasi alimento che contenga VITAMINA C.

Alimenti ricchi sono: fagioli secchi e verdura a foglia verde scuro;
i broccoli, contengono sia ferro che vitamina c.

IMPORTANTE, CIBI CHE INIBISCONO L'ASSORBIMENTO DEL FERRO:

- alimenti che contengono CALCIO

- tannini (the, caffè)
- vino
- cioccolata
Meglio assumerli lontano dai pasti.

Libreria FRUTTALIA